Gianna Nannini

Gianna Nannini - Pazienza

rate me

Ti giri e cerchi di parlare

Da quale sogno vuoi tornare

Da quale angolo lontano

Ombre a rincorrersi sul muro

Mi viene incontro il tuo profumo

E’ un mare calmo l’incoscienza

E ho bisogno di te

Pazienza

Che strani giorni amore

Si muovono le nuvole

Onde a toccare il cielo davanti a noi

Dammi le tue mani

Sei entrato senza far rumore

Hai preso tutte le parole

Ed hai sprecato ogni mia forza

Una rincorsa per le scale

Un’altra strada da sbagliare

Non ho mai fatto penitenza

Bastavi tu

Pazienza

Che strani giorni amore

Si cercano le nuvole

Onde a bucare il cielo davanti a noi

Prendimi le mani

Che strani giorni amore

Si cercano le nuvole

E darsi tutto e farsi male

E andare a fondo, a fondo per cercare

Svegliati, sali su, fino a me

Brilla già in ogni via la tua luce

Chissà se avremo un’occasione

Ancora un cambio di stagione

Io benedico la tua assenza

Beata me

Pazienza

Che strani giorni amore

Leggeri tra le nuvole

E resta addosso il male e il bene

Nascondo tutto, tutto nelle vene

Come sorridi tu, nessuno

Come mi guardi tu, nessuno

Oltre satelliti e aquiloni, seguirti ancora

Arriverà domani

Splende già in ogni via quella tua luce

Get this song at:  amazon.com  sheetmusicplus.com

Share your thoughts

0 Comments found