Mario Castelnuovo

Mario Castelnuovo - Viale Dei Persi

rate me

Io t'ho già vista, da dietro una tenda, t'ho già sentita, la notte, per strada, t'ho vista emergere, azzurro un po' flou, sopra gli sterili binari di un tram segui i miei passi, a volte lo sento l'alito freddo, fra il riso e la schiena, puttana romantica, adesso lo sai, che il gioco un po' stupido diverte anche me E gruppi di idioti, se idiota sei stato, verranno a sedersi sui tuoi settant'anni, e tu sarai autunno che attende l'inverno, e tu sarai latte che attende il suo the e muori fra i rovi di tasche perdute, baciale i denti, abituati al freddo, affidale i passi tuoi: la morte, per te, è strana abitudine, già vecchia oramai. Ma c'è ancora vita sul viale dei persi nascono viole fra tegole antiche c'è un posto per tutti sai, fra un forse e un addio e un treno ripasserà di nuovo di qui... Ma c'è ancora vita in queste mie vene e c'è ancora il muschio che morde sui sassi e c'è ancora un vicolo che passa per te dove ti aspetterò cent'anni, se vuoi...

Get this song at:  amazon.com  sheetmusicplus.com

Share your thoughts

0 Comments found