Veronica Marchi - Splendida Coerenza Lyrics


Sto bene a casa degli altri
Sto bene solo nella mia stanza
Sto bene nelle mani degli altri
Sto bene anche nelle mie mani

Non lasciatemi sola, non lasciatemi sola
Sto bene da sola, sto bene da sola

Va bene se mi tieni più stretta
va bene anche se mi trascuri
la sete è un bisogno primario
ma resisto, resisto anche senza bere un sorso

Sguazzo felice nella piscina
dei controsensi
ma la coerenza è la grande regina
dei miei difetti

Cara normalità, amante austera
io non sono più al tua sposa fedele
che si trascinava fin sopra all’altare
Sana fragilità, che ti fai strada
vieni dentro me che paura io non avrò…
di mostrarmi sempre riconoscente

Sto bene a casa degli altri
Sto bene solo nella mia stanza

Mangio parole alla mensa ufficiale
dell’indulgenza
ma nel lasciarti non sentirai molto
la mia mancanza

Cara normalità, amante austera
io non sono più la tua sposa fedele
che si trascinava fin sopra all’altare
Sana fragilità, che ti fai strada
vieni dentro me, che paura io non avrò…

Cara normalità, di pelle chiara
io non sono più il tuo umile attendere
che tutto intorno continui a girare
Sana fragilità, di vita pura
io vengo da te, dalle tue mani io berrò…
perché possa spogliarmi di me finalmente!

Cara normalità, amante austera
io non sono più la tua sposa fedele
che si trascinava fin sopra all’altare
Sana fragilità, che ti fai strada
vieni dentro me, che paura io non avrò…
oh no, non più.

 

Share your thoughts

Comment :
Rating :
comment

(Maximum characters: 100)
You have characters left.