Vacca - Jammaria Lyrics


Tu vuoi la ganjaÂ…Â….

Mi dai felicità nànà sovrana
Non rabbia x ristana nà
Insana ma sempre in campana
Occhi a metà
Colpisce con atroce velocità
Mentre mi dedico al lavoro in metropolitana
Partono i viaggi tra mille personaggi
SAGGI,che dopo un consiglio poi ti scoraggi
RAGGI,di luce sono uscito da sta tana
Mi faccio forza anche da questo tratto dei vantaggi SBRANA

Chi ha capito sa bene cosa si prova
La mia mente è a ricerca di un neurone che non trova
E SO di certo che chi la mangia non soffre di nostalgia
Se non ci arriva qualche altra di tipologia
Altri due tiri e inizia la magia
Coltivo jammaria
Nella mia fattoria
In chimica poi vado a mangiare in trattoria
e conosco se la cima è pregiata o da buttar via
BOH cosa ne so?
Altro giro, altro tiro, altro bong
Gli occhi mi fai stare bene
Le dedico questa “garzon”
Passami la cartina,voglio rollare un purino
Io sono erbivoro e mangio solo roba genuina

RIT

NADA imitazioni CLASSIFICAZIONI
LIMITAZIONI tu vuoi la ganja???
SottÂ’over di campioni(fatti sotto lamiponi)
Asciugo big joint di massicce proporzioni
RIBALTO BABBIONI (con castissimi cannoni)
RIBALTO FRIKKETTONI (con pregiati cartoni)
Faccio sballare i rega della mia città
Diffondendo per le strade di canapa

PREGIO che privilegio sentirsi a proprio agio
Farsi freddare totalmente dal contagio Ooo
Un leggero giramento di testa
Ma continuo a far su bombe so di essere masochista
METTITI IN LISTA no non ti passo la palla
Continuo a sballare sto certo questa mega canna
NO para vedi questÂ’ erba Vacca cara
Fumo senza fermarmi come se fosse una gara
EI IN ARIA lo dico anche in mister cartoon
Zero o ciocco roba mi fa disgustibus
Solamente prodotti di terra svizzera
Tranquillo non mi schifa se poi mÂ’arriva da amsterdam
Terzo dan faccio con gli sbirri
QUALITAÂ’ non conta la quantità
E la mia gente lo sa

Farcisco bene non mi metto a piangere
Se dopo il primo Â… la mia pialla testa comincia a volgere
RIME PIUÂ’ CIME, VOCE DÂ’ALLOCCO
Gli smoker alzano gli accendini e mi danno fuoco
Nada irritazioni, palpitazioni, incrostazioni, contestazioni
Io perennemente fuori di capa
Da mattina fino a sera conciato peggio di una capra
Abla no abla,sono conciato peggio di una capra di una capra

RIT (X 2)


(Grazie a erminio per questo testo)
 

Share your thoughts

Comment :
Rating :
comment

(Maximum characters: 100)
You have characters left.