Mario Castelnuovo - Salom Lyrics





Ho seminato troppi figli
senza sapere mai perché...
nei pomeriggi ingordi e svegli
crescevo in fretta accanto a te...
Salomè...
E ho abbandonato troppi sguardi,
mentre salivo su da te,
ed il portiere giù a spiarci, a
nch'io, potessi, lo farei...

Salomè... Salomè...
"Inauguriamo queste mani", mi hai detto
"E posale un po' qui,
che qui ci passano i gabbiani,
da oggi passi solo tu"...

Salomè...
"E inauguriamo i tuoi respiri,
leggeri come gli anni tuoi"
dicevi, "E poi fin dove arrivi prova ad amarmi,
e poi vedrai"
Salomè... Salomè...
E non ci passa più l'autobus, ora per quella strada,
E sei felice? Adesso puoi dirmelo...
"...Non lo ricordo più... non lo ricordo più...
" La primavera ha mosso il prato,
ha fatto un giro e è andata via,
da te l'autunno è già inoltrato,
da me l'aspetto e sento che...

... Salomè...
Sento che ho voglia un'altra volta
di amare e vivere di più
e ho voglia, giuro, un'altra volta di amare
e non scappare più

Salomè... Salomè... Salomè... Salomè...
Danza, con la luna che fa, senza sandali danza,
e la notte sarà bella, coi profumi che c'hai,
che ti sciupo a guardarti, ma ti guardo e lo sai...
che non esistono i peccati, eccetto la stupidità... Salomè...
 

Share your thoughts

Comment :
Rating :
comment

(Maximum characters: 100)
You have characters left.